Capodanno, scelta difficile

Inizia il conto alla rovescia. Acconciature, lustrini, tocco glam? Mah! C’è chi pensa a un salto in montagna. E chi ha deciso da tempo.

BellaPer Capodanno c’è da scegliere? Ma neanche per sogno! A casa, nella nostra casa di campagna, c’è tutto quello che serve. Prosecco e bianco, che a dire il vero non mancano mai, più l’occorrente per stuzzichini e finger food, che prendiamo con un minimo di anticipo. Poi le bibite per i bambini, che una volta tanto hanno facoltà di “rutto libero”. C’è bisogno di altro? Direi di no. Niente “trenini” di fine anno, niente trucco che cola, niente musica a palla. Brindiamo, aspettiamo e…

La Bella

ZitellaCapodanno si avvicina e ancora non ho deciso nulla, ma d’altra parte è così bello improvvisare…. Restare in città e tuffarsi in una festa? O forse è meglio la cena da Isa che invita sempre gente strampalata e divertente? E se accettassi l’invito in montagna? Una cosa tranquilla, rilassante e l’1 mattina di corsa sulle piste approfittando del fatto che chi ha brindato e festeggiato fino all’alba non si alza certo di buonora per sciare… Ecco, l’unica cosa che proprio mi sento di evitare sono i bambini! Oltre a cappellini e trombette stile “crociera per la terza età”. Ho ancora un paio di giorni per decidere: l’unico problema è fare la valigia ma, si sa, la valigia di una zitella è sempre pronta. E bastano pochi cambiamenti per adattarla alle diverse situazioni.

La zitella

 

 

About Author

Bella&Zitella

Colleghe e amiche, Elisabetta e Stefania, una single, l’altra mamma, si ritrovano spesso a parlare delle loro vite; della famiglia, impegnativa; degli uomini, che alla fine non ci puoi contare più di tanto; delle serate, beata te che se sei stanca non devi preoccuparti di nessuno; del futuro, tu almeno hai una famiglia io non ho nessuno… In ogni caso della quotidianità, che poi, da qualsiasi parte la si guardi, rimane quella che è. PS: i nomi sono in ordine alfabetico…….

Leave a Reply