Che nostalgia della cucciola…

nostalgiaLa piccola di casa è in vacanza studio in Spagna, a Valencia. Organizzazione, struttura, accompagnatori sono rigorosamente testati e considerati affidabili dalla sottoscritta, che altrimenti mai e poi mai, se non sicura al 1000%, avrebbe lasciato andar via la sua cucciola.
Oddio, sono certa che lei si stia divertendo, anche perché fra piscina, corsi di cucina, sport, spagnolo, per una ragazzina solare come mia figlia, non c’è che da godersela. Ma io un po’ di nostalgia ce l’ho. So bene di essere a tratti patetica, con la lacrimuccia facile, ma insomma, sono fatta così.
Quindi dalle immagini che mi arrivano via WhatsApp, all’interno del gruppo di genitori creato ad hoc dall’insegnante accompagnatrice, guardo se la mia cucciola indossa l’abbinamento con cui si sente a suo agio, se si è ricordata il cappellino nelle uscite, se le ciabattine calzate sono quelle giuste, se sta sorridendo davvero o si mette in posa, se sta ridendo di gusto. Risultato? Sta bene, sta bene, e mi ripeto “dai mamma, rilassati e fattene una ragione: tua figlia sta crescendo, anche se resterà sempre la cucciola di casa”.
Del resto noi mamme ci dobbiamo allenare ad essere presenti, ma in maniera via via nuova, più defilata, discreta. Ed è meglio che lo facciamo per tempo. Ma giuro che quando torna la pastrugno per due giorni di fila, la mia pigotta!

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply