Chi si accontenta gode? Mah!

Ma siamo proprio sicure che chi si accontenta faccia la cosa giusta? Non è forse ora di rivendicare quello che ci meritiamo?  Ecco come la pensano la Bella e la Zitella. 

BellaMi ha mandato in crisi, la richiesta della mia socia di parlare del “Chi si accontenta gode”. Forse perché da ragazza non mi sarebbe mai, e dico mai, passata per la testa l’idea di accontentarmi, mentre con il tempo, gradualmente, ho imparato a farlo? Ecco sì, proprio per questo motivo. Mi fa sorridere di tenerezza lo scricciolo rigido che non accettava nemmeno l’ombra di un compromesso. E chi mi conosce sa che mi fa paura la vecchiaia, quella della testa, quella che ti sclerotizza su certe convinzioni e chiusure, quella che ti fa cambiare dentro. E quindi l’idea di essere cambiata mi spaventa. Ma in fondo, ho davvero ceduto al “Chi si accontenta…”? Facciamo finta che sia stato un “imparare a mediare”, un diventare meno spigolosa. Che, però, continua a non valere per le cose molto, molto importanti. E non specifichiamo quali siano, meglio, vero?

La Bella

 

Zitella

Non sempre i proverbi sono saggi. Questo non lo è.  Purtroppo l’ho capito un po’ in ritardo e infatti la mia vita è stata tutto un accontentarsi. Un po’ per pigrizia, forse, un po’ per  scarsa ambizione, di certo molto per quest’ idea che volere troppo non sia giusto. E invece è giusto, eccome.  Di certo mi sono accontentata degli uomini sbagliati! Certo a questo punto ci sarebbe da chiedersi dove avrei potuto andare a cercare quelli giusti per me, ma questa è un’altra faccenda perché è proprio il timore di non essere in grado di avere ciò che desideriamo che ci induce ad accontentarci di ciò che c’è. Per me forse è un po’ tardi o forse no:  in fondo c’è ancora tempo, no?

Quindi da oggi non intendo accontentarmi più.   E’ per questo che so che resterò zitella!!!

La Zitella

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply