Gita al mare? Con ombrello e pigiamone!

pioggia-spiaggia-mare-Per dirla tutta, il mio piccolo uomo non era esattamente entusiasta all’idea di una gita scolastica di tre giorni in un villaggio turistico di Jesolo, dove fare beach volley e altri sport a due passi dal mare. Così il percorso di avvicinamento all’ultima uscita collettiva con i compagni delle scuole medie non è stato proprio lineare, anche se alla fine si è convinto ad andare. Però ci sono dei però.
Prima di pensare ai bagagli per la gita, guardando le previsioni per i tre giorni in questione, ho visto che danno un alternarsi di pioggia, coperto, nuvoloso, con massime a 18 gradi. E quando gliel’ho riferito, mio figlio ridacchiava: “vorrà dire che mangeremo, guarderemo film, chiacchiereremo. Peccato per i soldi, perché mi sembrano un po’ buttati!”
Dispiacere zero, quindi. Non mi resta che mettere in valigia l’ombrello, un bel piagiamone, un cambio di scarpe, nel caso piovesse davvero di continuo, un k-way, un abbigliamento a cipolla. Poi magari il Monopoli, le carte da briscola, gli scacchi. E una copertina? Mah, dai, dopotutto si tratta di una gita!

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply