Gli amori della…zia!

Quote-on-aunt-to-wish-her-happy-birthdayBeh, a ognuno la sua melassa: la Bella ci racconta della sua adorata cucciola? La Zitella va al contrattacco coi nipoti. Non avendo figli adora questi 4 ragazzi che ormai cuccioli non sono più ma che lei vede sempre come tali , con grande senso di protezione. E infatti in questo momento è con i “tedeschi”, i due maggiori, che vivono ormai da anni in Germania. Alti, belli, simpatici, uno studia con diligenza ingegneria, l’altro ha l’indole da artista. Ma per me sono sempre quei due bambini che scorrazzavano e mi facevano i dispetti (che peraltro mi fanno ancora). Sanno che con la zia possono scherzare: mi prendono in giro per i miei amorazzi, azzardano considerazioni piccanti, e a me piace questa complicità!. Uno razionale, ironico, arguto, l’altro creativo, spiritoso, intelligente. I miei nipotoni! Io li adoro e sono ricambiata. Poi ci sono gli altri due, un altro maschio, maturando, amante della vita all’aria aperta, della montagna e della natura, neo iscritto a architettura dove seguirà corsi sull’ambiente. E infine la “piccola”, sinceramente la più scalmanata, quella che “Zia, quando andiamo a fare un po’ di shopping…. Tipo a New York?”, quella che adesso ha la fissa di Dubai e ha deciso che l’unica che può andarci con lei è la zia, quella che fa la grande, che ha sbavato per il motorino e che alla zitella ricorda la sua adolescenza.

Certo, non sono figli miei, ma , come si dice, sono sangue del mio sangue, e in fondo non occorre essere mamme per essere “innamorate” di questi ragazzi, per vederli crescere e cambiare, per apprezzare le loro capacità e le loro debolezze, per vederli così vulnerabili e al tempo stesso amanti del mondo e della vita, per vederli soffrire per la delusione di un’amicizia e divertirsi in una serata in compagnia. Che ci vogliamo fare: sono ragazzi! Ma questi sono i ragazzi della zia Betty!

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply