Il fascino del mix fra arte e natura

02acinoBassa (140 x 140)Certo, le dolci colline delle Langhe, nel cuneese, hanno già il loro fascino. Ma le cantine dei Ceretto, storici produttori di vini corposi come Barolo, Barbera e Nebbiolo, vantano una marcia in più. Grazie al mix fra arte, design e natura.
Fra i vigneti de La Morra, a Brunate, c’era una chiesetta dedicata alla Madonna delle Grazie che, in caso di temporali, serviva come rifugio per i contadini al lavoro: nel 1997 un artista del calibro di David Tremlett se n’è innamorato e, complice l’amicizia con la famiglia Ceretto, l’ha ridipinta assieme a Sol LeWitt, autore dell’esterno dalle campiture vivaci, riconoscibili anche da lontano, come una sorta di marchio di fabbrica. E non è tutto: a una manciata di minuti merita una visita l’Acino, una cantina che ha la forma di una bolla trasparente, sospesa sulle colline di Alba (Cn), patria del tartufo e della carne cruda battuta col coltello. Ma va visto anche il modernissimo Cubo di Castiglione Falletto (Cn), che sembra in bilico sul paesaggio circostante. www.ceretto.it

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply