Il fascino del mix fra arte e natura

02acinoBassa (140 x 140)Certo, le dolci colline delle Langhe, nel cuneese, hanno già il loro fascino. Ma le cantine dei Ceretto, storici produttori di vini corposi come Barolo, Barbera e Nebbiolo, vantano una marcia in più. Grazie al mix fra arte, design e natura.
Fra i vigneti de La Morra, a Brunate, c’era una chiesetta dedicata alla Madonna delle Grazie che, in caso di temporali, serviva come rifugio per i contadini al lavoro: nel 1997 un artista del calibro di David Tremlett se n’è innamorato e, complice l’amicizia con la famiglia Ceretto, l’ha ridipinta assieme a Sol LeWitt, autore dell’esterno dalle campiture vivaci, riconoscibili anche da lontano, come una sorta di marchio di fabbrica. E non è tutto: a una manciata di minuti merita una visita l’Acino, una cantina che ha la forma di una bolla trasparente, sospesa sulle colline di Alba (Cn), patria del tartufo e della carne cruda battuta col coltello. Ma va visto anche il modernissimo Cubo di Castiglione Falletto (Cn), che sembra in bilico sul paesaggio circostante. www.ceretto.it

Share