Il nuovo look della Zitella

IMG-20190312-WA0007Due giorni fa le chiedo di venire con me alla vernice stampa di una mostra, ma la Zitella mi risponde che ha in programma da tempo un cambio di look: ha prenotato da almeno dieci giorni dalla sua parrucchiera di fiducia. Bè, fin qui niente di particolare, ma aggiunge che intende fare “graaaaandi cambiamenti”. Oddio, comincio a preoccuparmi, perché la mia socia, dopo un taglio deciso alle chiome, di cui non si è mai pentita, a differenza della sottoscritta, ha provato di tutto: liscio, riccio tipo pecora Dolly, ciuffo biondissimo, ciuffo rosso, riflessi dorati. Unico denominatore? Sono sempre tagli corti, cortissimi, perché lei vuol farsi la piega in tempo zero. Che significa anche asciugare i capelli così, al naturale, senza spendere le ore che invece impiego io per i miei boccoloni.
Quindi mi sono chiesta cosa volesse fare di tanto rivoluzionario, di nuovo, sorprendente, mai visto, mai provato. “Idea! Si farà le extension”, mi dico, immaginando una cascata di onde, di boccoli, di ricci che avvolgono le spalle e la schiena. Però, in effetti, sognavo un mio sogno, un look neoromantico; ti pare che la Zitella, che scia, nuota, fa palestra, vada a impelagarsi con ore e ore di phon, diffusore, balsamo, crema, lacca e via dicendo?
Aspetto e mi arrivano le foto: cortissima, come sempre, con un bel ciuffo sfumato nei toni dell’azzurro, una sorta di ottanio che si illumina sulla base scura. E brava la mia socia, così si fa! Bella, curata, ma con un tocco spiritoso! Adesso, per rimanere al passo, cosa mi invento?

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply