Il regalo per la mamma? Sangria da borsetta!

20190715_124104(0)Bè, che mia figlia fosse una sagoma già lo sapevo. Del resto la chiamo “il mio sole”, perché è spiritosa, ironica, solare. Cosa che, modestamente, per una dodicenne non è poco, anzi.
Comunque la piccola di casa ha trascorso due settimane in vacanza studio a Valencia, portandosi una paghetta da utilizzare per i classici ricordi. Di solito, per non avere il pensiero del resto da gestire, Clara spende tutto, ma proprio tutto, in qualche regalo e anche stavolta non si è smentita. Ma devo dire che quando mi ha mandato via WhatsApp le foto degli acquisti, corredate dalle relative didascalie, sono stata fiera di lei: oltre a una serie di oggetti regalo per se stessa, ha preso una maglietta per il fratello, uno zufolo in terracotta per il papà, un ventaglio “per la nonna”, ovvero per la mamma della sottoscritta, che, manco a dirlo, gongolava. E per me? Sangria da borsetta, sì una magnifica bottiglietta da 4 cl, con un’etichetta dai colori infuocati e un cappello che sormonta il tappo! Se ero contenta? No, di più, perché il suo regalo dice molto, non solo di mia figlia, ma anche di me: dice che mi piace bere bene, che sì, andrei in giro con una bottiglietta in borsa, che mi piacciono i colori di fuoco, che mi piacciono gli oggetti un po’ folli, inutili o quasi, purché belli. Ma soprattutto il regalo di Clara racconta la visione che lei ha di me: mi crede spiritosa no? E io ne sono contenta!

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply