L’ Orlando coinvolgente di Stefano Accorsi

Stefano-Accorsi_Giocando-con-Orlando-Assolo-ph-Noemi-Ardesi-13-1920x1280Ieri sera è stato il turno di Stefano Accorsi: dopo Favino,  la Zitella  si è concessa anche Accorsi che in  “Giocando con Orlando- Assolo”  si cimenta con l’opera dell’Ariosto. E lo fa magnificamente mettendo in scena, da solo,  donne e cavalieri,  saraceni, armi, battaglie e soprattutto l’amore.   Sembra di vedere in scena, rigorosa e ricca con i cavalli di Mimmo Paladino, tutti i personaggi cantati dall’attore, che alterna alle ottave originali  quelle  nuove, a volte ironiche, di certo più “leggere” scritte dal regista Marco Baliani, creando così .un’alternanza che spezza la tensione e favorisce l’attenzione.

Stefano Accorsi è un vero mattatore, padrone del palcoscenico, abile nella parola e nel gesto, capace di catturare lo spettatore e di far diventare l’Orlando Furioso una sorta di eroe dei nostri tempi. Ieri sera la prima, al Teatro Parenti di Milano: un vero successo e applausi a non finire per Accorsi, un po’ provato, a dire il vero, ma palesemente soddisfatto. La Zitella c’era.

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply