La strada delle fiabe? Eccola!

BremaBassa (299 x 300)Mamma, esiste davvero il castello di Cenerentola? E il bosco di Biancaneve e il paese de Il gatto con gli stivali? Me l’hanno chiesto tante volte i miei bambini, mentre leggevo loro un libro o quando guardavamo assieme un film.
In effetti spesso le fiabe sono ambientate in posti che ancora oggi hanno fascino da vendere, perché sembrano rimasti fuori dal tempo. Un esempio? La Strada delle fiabe dei fratelli Grimm, che si snoda per oltre 650 chilometri da Brema, città dei Quattro musicanti, a Hanau, il centro in cui i due autori sono nati e hanno lavorato. Il portale hotels.com, leader nella prenotazione di hotel online, ha messo a punto delle proposte legate proprio alle favole. Il percorso attraversa piccoli abitati, borghi e villaggi che sembrano usciti da un libro di favole. Fra le tappe da non perdere figura Hameln, il paese che con le abitazioni in stile gotico, le piazzette e le strade tortuose ha ispirato Il pifferaio magico: nello scenario antico della Bassa Sassonia facevano capolino i topi incantati dalla melodia del flauto, che si dirigevano verso il fiume. A pochi minuti di macchina, a Burg Polle, si profila lo scenario di Cenerentola, con i resti del castello che domina tutta la Valle del Weser. Procedendo tocca al verde e ai boschi in cui si sono imbattuti i bambini che hanno letto Raperonzolo o seguito La bella addormentata sul piccolo e grande schermo.
www.hotels.com

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply