L’eros è servito

Martini - Diavolessa (451 x 600)bassaSeduzione, erotismo, sex appeal, hanno un ruolo di primo piano nelle cinque mostre scelte per voi, in calendario quest’anno nel nostro Paese. Il viaggio che vi proponiamo fra i mille volti dell’eros va dalle tavole sensuali di Milo Manara, alle avanguardie del Vecchio Continente, passando per i dipinti di fine Ottocento.

Compleanno con le sue strisce
Festeggia i suoi settant’anni con una mostra un grande fumettista come Milo Manara: a Palazzo Fruscione di Salerno, fino al 1 marzo, sono esposte su tre piani le tavole che ripercorrono tutto il suo iter creativo. Strisce, copertine, bozzetti, schizzi hanno sempre una sola protagonista, una donna sexy, ammiccante, con una femminilità all’ennesima potenza www.comicon.it

Alle radici del moderno
Ha una sezione ad alto tasso d’erotismo anche Il demone della modernità, che apre il 14 febbraio a Palazzo Roverella di Rovigo, con i dipinti in cui si insinua tutta l’inquietudine del tardo Ottocento. A cavallo fra XIX e XX secolo l’eros ha avuto un’influenza non indifferente sull’arte europea. Magari con risvolti tormentati? Qualche caso? Fra gli altri a Rovigo sfilano la Diavolessa di Alberto Martini, un notturno dalla forte carica allusiva, e Il Peccato di Franz von Stuck, che ripropone in chiave moderna un motivo della tradizione. www.palazzoroverella.com

Ritratti e amori saffici
Grondano sensualità anche i nudi firmati dalla pittrice polacca Tamara De Lempicka, alla quale Torino dedica una retrospettiva in programma dal 19 marzo a Palazzo Chiablese. Donne formose, tornite, sono fra i soggetti prediletti dall’artista che ha ritratto anche Rafaela, la ragazza diciassettenne italo americana che per un mese fu sua musa e amante. www.comune.torino.it

Non solo mamme
Fra le grandi mostre legate a Expo, nelle sale di Palazzo Reale di Milano ci sarà dal 25 agosto al 15 novembre La grande Madre, prodotta dalla Fondazione Trussardi. Nella panoramica dedicata ai mille volti della maternità nell’arte del Novecento, figurerà anche un focus sull’emancipazione della donna, sulla sua nuova percezione della sessualità, dei desideri e del corpo. www.fondazionenicolatrussardi.it

Le ragazzine ammiccanti
Nell’immaginario di Balthus, pittore francese di origine polacca, hanno sempre un ruolo di primo piano le fanciulle. Alle Scuderie del Quirinale di Roma, da ottobre andranno in mostra le celebri ragazze sensuali, che spesso hanno messo a disagio la critica, perché legate alla dimensione della sessualità in una fascia d’età molto bassa. www.scuderiequirinale.it

Nell’immagine la Diavolessa di Alberto Martini, in mostra a Rovigo

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply