Lingua italiana, una bellezza da ritrovare

italianoCon noi si sfonda una porta aperta.  Zanichelli avvia  una campagna di sensibilizzazione sulla lingua italiana, portando direttamente sui marciapiedi, in forma di graffiti urbani, occasioni di riflessione sulle nostre capacità di espressione. Che l’italiano si stia perdendo nell’uso del digitale, in una scrittura sempre più semplicistica e nell’utilizzo di parole straniere non è una grande scoperta. Ma forse è proprio questo il momento per recuperare, visto che l’italiano è la 4° lingua più studiata al mondo, dopo inglese, spagnolo e cinese. L’italiano, ha battuto il francese e scusate se è poco. La nostra è  una lingua che vanta  parole affascinanti: pensiamo a ghiribizzo, ma anche a fragranza, solerte , garrulo. Parole desuete? Nient’affatto, parole belle da ritrovare.  Le parole a rischio sono tantissime e tra le 3125 voci riportate dallo Zingarelli, (tante sono le parole della lingua italiana) Zanichelli ne ha scelte cinque da salvare con il suo progetto di didattica urbana. Eccole, con tanto di definizione

  • bòria /ˈbɔrja /
    [lat. bŏrea(m) ‘borea, vento di tramontana’ col senso di ‘aria (d'importanza)’ ☼ 1342]
    s. f.
    vanitosa ostentazione di sé e dei propri meriti reali o immaginari: metter su boria; essere pieno di boria; SIN. burbanza, superbia, vanagloria
  • denigràre/deniˈɡrare/
    [vc. dotta, lat. tardo denigrâre, in orig. ‘tingere di nero (nigrâre) completamente (dç-)’, e quindi ‘oscurare (una fama)’ ☼ av. 1306]
    v. tr.
    Screditare qualcuno o qualcosa offuscandone il valore, l’onore, il prestigio e simili:
    denigrare i propri avversari; tenta inutilmente di denigrare la tua reputazione
    SIN. calunniare, diffamare
  • insìgne / inˈsiɲɲe/
    [vc. dotta, lat. insĭgne(m), da sîgnum, il ‘segno’ che distingue una persona ☼ av. 1420]
    agg.
    1 che si distingue per meriti eccezionali: scrittore, scienziato, giurista insigne; SIN. famoso, illustre, ragguardevole
    2 di grande pregio e valore: monumento insigne; chiesa, basilica insigne
  • solèrte / soˈlɛrte/
    [lat. sollĕrte(m) ‘abile, capace’, comp. di sŏllus ‘tutto’ e ãrs, genit. ãrtis ‘arte’: propr. ‘capace d'ogni arte’ ☼ av. 1332]
    agg.
    1 che adempie alle proprie mansioni con cura, diligenza, attenzione estrema: insegnante, funzionario solerte
    2 svolto con grande cura e diligenza: studi solerti
  • corroborare / korroboˈrare/
    [vc. dotta, lat. corroborâre, comp. di cŭm ‘con’ e roborâre ‘irrobustire’, da rôbur ‘forza’ ☼ av. 1334]
    v. tr.
    1 fortificare, rinvigorire (anche fig.): lo studio corrobora la mente
    2 (fig.) avvalorare, confermare: argomento che corrobora un’ipotesi

Su ogni graffito è riportato l’hashtag #laculturasifastrada che da subito ha avuto grande diffusione spontanea a Torino e Milano, da dove è partita la campagna che fa tappa anche a Padova e Napoli. L’operazione è estesa anche alle figure retoriche: anacoluto, iperbole, metonimia, onomatopea, descritte tramite citazioni da autori classici. I graffiti saranno 50 per città e la tecnica utilizzata per realizzarli è quella green, con una miscela completamente naturale, innocua per l’ambiente. Quando la campagna sarà finita, i messaggi verranno cancellati usando soltanto acqua.

 

 

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply