Lo scivolone di Charlie Hebdo

Leo (600 x 568)Anche noi ci eravamo associate allo slogan  “Je Suis Charlie”, nato per solidarietà dopo gli attentati contro Charlie Hebdo del gennaio 2015, ma la vignetta che appare sull’ultima pagina del numero uscito il 31 agosto è davvero di pessimo gusto. Questa volta il celebre periodico satirico ha davvero “toppato” con il sangue come sugo di pomodoro e i morti sepolti dalle macerie come tanti strati di lasagne  a  rappresentare il “Sisma all’italiana”. Tutto ciò mentre l’Italia piange ben 300 vittime tra cui anche diversi bambini. C’è un limite amche alla satira: forse noi ci siamo permessi di ironizzare sui poliziotti di Nizza che hanno permesso a un fanatico di gettarsi sulla folla col pretesto di portare i gelati? Eppure di spazio per ironizzare ce ne sarebbe stato parecchio.

Il disegno, firmato dal vignettista Felix, che vorrebbe interpretare in salsa “ironica” il dramma che ha colpito il nostro Paese,  non merita di essere pubblicato.

Noi preferiamo la foto di Leo, il cane eroe di Amatrice.

 

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply