Mendini e gli altri, un dialogo affascinante

mendini (478 x 600)

Un allestimento spettacolare, con strutture verticali policrome che modificano la percezione dello spazio, più di 80 opere esposte tra dipinti, disegni, progetti, sculture, mobili e oggetti d’arredo, un percorso che si caratterizza per una serie di incontri e contaminazioni con grandi esponenti della letteratura, del design e dell’arte.

E’ la mostra che L’Assessorato all’Istruzione e Cultura della Valle d’Aosta dedica a Alessandro Mendini, mostra in corso al centro Saint Bénin di Aosta fino al 26 aprile 2015. Mendini ha ideato espressamente per il Centro un progetto espositivo originale che consente di rileggere il suo percorso creativo in chiave inedita e rappresenta un viaggio nella storia dell’arte moderna e contemporanea. Ne emerge un viaggio affascinante in cui Mendini dialoga con  Marcel Proust, Ettore Sottsass, Kazimir Malevich, Alberto Savinio, Frank Stella e Maurizio Cattelan. Mendini si rivolge a ciascuno di questi autori considerandoli parte integrante del suo processo creativo. Da qui il titolo della mostra “Alessandro Mendini. Empatie.Un viaggio da Proust a Cattelan”

Proprio a Marcel Proust è legata una delle opere più famose di Mendini, la Poltrona Proust del 1978, proposta in mostra insieme a numerose altre declinazioni in cui l’oggetto produce un pensiero. Mendini ha detto di aver voluto proporre una serie di opere che si connettono direttamente con la celebre poltrona, come un grande dipinto astratto. E allo stesso modo si sviluppano i “colloqui” con gli altri artisti sul filo della ricerca estetica

Architetto, designer e artista, Alessandro Mendini, nato a Milano nel 1931, laurea in architettura, si è a lungo dedicato al giornalismo specializzato, dirigendo la rivista Casabella, fondando Modo e passando poi alla guida di Domus. Negli anni Settanta partecipa alle esperienze di radical design ed è tra i fondatori di Global Tools, un gruppo che fa parte del controdesign Nel 1979 entra nello Studio Alchimia e accetta la sfida nei confronti dei principi progettuali per inseguire il sogno alchimistico, per trasformare anche il materiale più povero in oggetti di valore. Vincitore di due Compassi d’oro, Mendini apre, con il fratello Francesco, l’Atelier Mendini a Milano, realizza oggetti, mobili, ambienti, pitture, installazioni, architetture, collaborando con le più grandi aziende internazionali come Alessi, Philips, Cartier, Bisazza, Swatch, Hermès, Venini . Ha firmato numerosi progetti in Itaila e nel mondo e l’anno scorso si è conquistato il suo terzo Compasso d’Oro, alla Carriera, l’European Prize for Architecture 2014 a Chicago e la Laurea Honoris Causa dall’Accademia di Belle Arti di Wroclaw in Polonia.

Alessandro Mendini  Empatie

Un viaggio da Proust a Cattelan

Aosta, Centro Saint-Bénin, Via Festaz 27 fino al 26 aprile 2015

Ingresso € 6,00 intero, € 4 ridotto, gratuito per i minori di 18 anni

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply