Neve a Milano? Insomma…

neveStamattina alle sette ho pensato che fosse la volta buona. Sì, che finalmente nevicasse anche a Milano. Dopo l’allerta arancione, le strade e i marciapiedi letteralmente ricoperti di sale, l’attesa della bomba di neve, i mezzi pronti in tangenziale come stesse per scoppiare la prima Guerra mondiale, i gatti che davano i numeri, mi sono immaginata nel giardino imbiancato a fare il pupazzo di neve con i miei due figli, adolescenti o giù di lì. Pensavo di fare l’angelo, cioè di lasciare la mia impronta a terra, muovendo braccia e gambe e di fare a palle di neve, perché sono più infantile dei miei due capi, Ettore e Clara, che però sarei di certo riuscita a trascinare.
E invece niente, la bomba di neve sarà esplosa altrove. Del resto, dall’inizio dell’inverno saranno almeno quattro o cinque volte che le previsioni ci condizionano, con un niente di fatto. Bè, sarà per un’altra volta, però, uffa, io la neve la aspettavo…

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply