Oggi Francia Croazia: per chi tifate?

francia-croaziaI miei figli aspettano la finale dei mondiali con un certo entusiasmo, devo dire. E tifano Croazia. Ad essere sinceri non è un tifo dell’ultimo minuto, ma è partito quando ancora c’erano i gironi. Motivi? Mah, insondabili. Però a Milano abbiamo dei vicini di pianerottolo croati che sono deliziosi: sono una coppia giovane con una bimba piccola (sì, a Milano, ma può anche capitare, giuro!). La mamma di lei, classica mamma che si mette ai fornelli, ci ha fatto assaggiare qualche manicaretto tipico della Croazia. E a inizio mondiali lui ci ha snocciolato i nomi della nazionale con uno spelling che ha incantato i miei due veri capi. Che da subito hanno preso a cuore le sorti di questo Paese entrato nel loro immaginario, la Croazia, seguendo le partite in tv con uno slogan ad hoc e tanto di stacchetto movimentato. C’è altro? Bè forse i cugini d’Oltralpe non sono proprio un esempio di simpatia: la grandeur, la spocchia da primi della classe, la convinzione che sia provincia tutto quello che è fuori dalla Francia. Però dai, di fronte alla parata fantozziana e ai colori della bandiera sbagliati dalla pattuglia aera acrobatica per il 14 luglio mi sono fatta una risatina, meglio un sogghigno, come molti del resto, non è che in questo brilli per originalità. Chissà, avranno tenuto tutte le cartucce per oggi? Vediamo, nel frattempo mi sa che mi dovrò adeguare al tifo dei miei figli…

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply