Oggi riposo…forzato!

bmdMi devo arrendere! Insomma, non ho più vent’anni, e purtroppo nemmeno 30 o 40, e il mio fisico me lo dice in tutti i modi. Oggi sono ko: il termometro segna 39 e non mi sento affatto in forma.

Saranno i 4 giorni di sci che, come ha sottolineato la Bella nei giorni scorsi, mi sono goduta durante il Ponte in una ridente località austriaca; saranno le 12 ore di viaggio sul Brennero al ritorno , sì avete letto bene: 12! Anzi anche qualcosa di più visto che sono partita dall’Austria alle 17 dl pomeriggio e sono arrivata a Milano alle 6,10 del mattino dopo! Ma, dal momento che tutti i tg non hanno fatto altro che parlare di quei 300 poveretti che hanno passato 4 ore fermi sul treno, ignorando le migliaia di persone bloccate in autostrada, concedetemi di aprire una parentesi e dire la mia in merito. Allora, le previsioni del tempo cosa ci stanno a fare se quando è prevista neve la Società Autostrade non sparge nemmeno un granello di sale? Voglio dire, che avrebbe nevicato lo si sapeva dal giorno prima, se non di più, l’autostrada si paga anche per quello, no? Per avere i servizi quando servono! E invece, mentre migliaia di persone si riversavano lungo il serpentone della A22, dal momento che ogni percorso alternativo era stato precluso dalle abbondanti nevicate, non si è visto né uno spargisale né uno spazzaneve. Che del resto, a quel punto sarebbero stati inutili visto che le auto erano di traverso, la gente cercava di montare le catene all’ultimo momento intralciando tutti, i pullman frastornanti di arzilli vecchietti di ritorno dai mercatini di Natale non avevano altra scelta se non quella di accodarsi, qualche tir con deroga al giorno festivo faceva la sua parte e la bufera di neve non sembrava avere nessuna intenzione di calmarsi. Insomma, un viaggio allucinate, da Apocalisse, incluso l’assalto all’autogrill con code chilometriche ai bagni, gli uomini che la facevano nelle aiuole e gli scaffali svaligiati come nelle scene dei film con catastrofe e sopravvissuti.

E siamo nel 2017! A cosa ci serve la tecnologia? Boh, va beh ma non era questa la piega che volevo prendere con le mie divagazioni. Su questo tema avremo tempo di dilungarci in un altro momento. Fatto sta che arrivata a casa alle 6,30 del mattino non ho potuto fare altro che farmi una bella colazione e attendere pazientemente l’arrivo del mio nuovo frigorifero che, devo ammettere, con grande astuzia, mi sono fatta consegnare il lunedì mattina, certo ignara che non avrei avuto il tempo di dormire nemmeno un paio d’ore! La sera sono uscita per un impegno che avevo preso e così stamattina il mio corpo ha detto STOP! E mi ha imposto una giornata di riposo, che ci sta a fagiolo se non fosse che avrei un sacco di cose da fare, incluso il dentista del quale mi ero completamente dimenticata fino allo squillo del telefono con la voce dell’assistente.

Ne deduco che anche la mente abbia deciso di STOPPARSI per una giornata!

Quindi, ora, dopo queste mie divagazioni, me ne torno a letto ad assecondare le richieste di corpo e mente, certa che mi sapranno ringraziare: domani sarò come nuova!

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply