Prime sciate in Alta Badia

 

alta-badia-600-x-399Pronti! Via! Sabato 3 dicembre, l’Alta Badia apre i battenti della stagione invernale 2016/17. La nevicata e le temperature fredde di inizio novembre e degli ultimi giorni hanno permesso di preparare le piste in tempo da record, questo anche grazie alle tecniche di innevamento all’avanguardia, adottate nella località sciistica per eccellenza. Il comprensorio sciistico dispone, infatti di un sistema di innevamento artificiale di ultima generazione e ad elevate prestazioni, che assicura condizioni sciistiche ottimali.

Per il primo fine settimana si prevede l’operatività dei collegamenti fra La Villa, San Cassiano, Corvara e Colfosco. Inoltre, si potrà anche sciare a Badia, sulle piste Santa Croce e Baby Pedraces. Sarà percorribile in anteprima anche la Gran Risa, la famosa pista nera di Coppa del Mondo, dove il 18 dicembre si disputerà il tradizionale slalom gigante maschile e il 19 dicembre per la seconda volta lo Slalom Gigante Parallelo in notturna. Confermata inoltre l’apertura del Sellaronda in senso orario.

E poi ci si può preparare al gourmet ski safari di domenica 11 dicembre, quando  gli sciatori si sposteranno sugli sci da una baita all’altra, dove si fermeranno per degustare i piatti, serviti da 5 chef gourmet, provenienti da alcune delle località sciistiche più rinomate al mondo. A fare da padroni di casa, gli chef stellati dell’Alta Badia: Norbert Niederkofler (Ristorante St. Hubertus c/o Relais & Chateaux Hotel Rosa Alpina), abbinato al rifugio Bioch, presenterà una versione particolare dei “Tortellini in brodo”. Lo chef stellato più giovane d’Italia, Matteo Metullio (Ristorante La Siriola c/o Hotel Ciasa Salares), creerà un’animella di vitello fritta, su battuta di scampi, spuma di topinambur affumicata e salsa alla liquirizia e anice. Questo piatto potrà essere degustato presso il rifugio Club Moritzino. Nicola Laera (Ristorante La Stüa de Michil c/o Hotel La Perla), abbinato al rifugio Col Alt, cucinerà invece una porchetta di coniglio del Bleggio con i suoi fegatelli, zucca, castagne e polvere di prosciutto di sauris. Lo chef del ristorante Griggeler Stuba di Lech-Zürs, Thorsten Probost sarà ospite del rifugio Piz Arlara, dove delizierà gli sciatori con il suo piatto “Tartare dell’Alta Badia”. Arriva da Almaty in Kazakistan, lo chef Esat Akyildiz (Ristorante del The Ritz-Carlton di Almaty), che in occasione del Gourmet Skisafari presenterà la specialità “Kespe Sorpa, tagliolini freschi con fumetto aromatico”. Ad ogni piatto, esperti sommelier dell’Alto Adige hanno accostato un vino altoatesino.

Per il GOURMET SKISAFARI si può acquistare un unico ticket per la degustazione di cinque piatti al costo di 50,00€, vini inclusi. Le tessere si acquistano il giorno dell’evento direttamente presso le baite partecipanti. L’evento avrà luogo dalle ore 11.00 alle ore 15.00.

E i primi 15 che si recheranno allo stand Blizzard-Tecnica situato al Piz La Villa, esibendo la tessera di partecipazione all’evento gastronomico, avranno la possibilità di testare per la giornata intera il materiale fornito da Blizzard collezione FW16/17.

Per queste sciate pre Natalizie anche i prezzi sono da “riscaldamento”:  dal 3 al 24 dicembre si può godere di un’offerta che prevede 4 pernottamenti, 4 giorni di skipass, 4 giorni di noleggio sci, il tutto al prezzo di 3, oltre al pacchetto di 5 lezioni private al prezzo di 4. Una proposta valida per chi alloggia negli esercizi ricettivi aderenti all’iniziativa.

 

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply