Rivedersi, dopo anni, con i segni dell’età

Gli anni passano, ci sono compleanni over 50 e rimpatriate di classi scolastiche. C’è chi si diverte e chi no, chi  trova bello questo rivedersi e chi invece prova solo tristezza, per l’età che avanza. Ecco come la pensano  la Bella e la Zitella. E voi da che parte state? 

 

Bella

Apericena per un’amica delle elementari, che ha fatto il compleanno, a cifra tonda, a pochi mesi di distanza da me. E come me, modestamente, è una signora piacente, curata, magra. Insomma, una bella donna, di quelle per cui gli anni sono passati, ma senza fare scempio, anzi! Però non è così per tutti.

E devo dire che da ex ragazza insicura, è proprio con un sogghigno di soddisfazione che vedi l’”allora stronza” con tutti i segni dell’età. Poi, oltretutto, scopri che continua a fare un lavoro “ordinario”, mentre tu ti sei tolta la soddisfazione di fare quello che sognavi da bambina e da ragazzina… Non male, direi. Per giunta, come non fossero passati decenni, ti intrattieni in modo piacevole, ma davvero piacevole, con persone che avevi perso di vista, chiacchierando amabilmente, senza bisogno di dover ricorrere a spunti forzati di conversazione. Unico neo? Ah, se avessi avuto da ragazza la consapevolezza che ho ora… Bè, ormai è andata, ma tutto sommato nemmeno così male, no?

La Bella 

 

Zitella

L’altro giorno su Fb ho intercettato delle foto postate da un mio coetaneo – concittadino. Si, insomma, abbiamo fatto il liceo insieme, come si dice,  anche se in classi diverse, e a quei tempi ci siamo frequentati in compagnia. Lo vedo su FB mantenersi in forma tra vela e bici e fa sempre la sua bella figura.  Per farla breve: le foto riguardavano un incontro, dopo ben 45 anni della sua classe di liceo.  Beh, non ho riconosciuto nessuno, dico nessuno, sebbene le nostre classi siano state fianco a fianco per 5 anni e sebbene molti di noi si frequentassero anche fuori.  Mi ha fatto tristezza vedere i capelli bianchi, le signore dall’aria materna che magari  sono nonne, le pancette …Dio mio, sono passati 45 anni!  Ho pensato ai miei compagni, quelli della mia classe, e per un minuto mi è venuta la tentazione di cercarli e fare la stessa cosa: organizzare una bella rimpatriata. Ma ho subito abbandonato l’idea perché certo io mi stupirei di come sarà invecchiato qualcuno,  ma allo stesso modo gli altri troverebbero me invecchiata. Meglio lasciar perdere. Questo genere di eventi nostalgici alla  “Carramba che sorpresa!” a me fanno solo una grande tristezza. Io preferisco continuare a sentirmi “giovane inside” e a frequentare i giovani. Funziona!

La  Zitella 

About Author

Bella&Zitella

Colleghe e amiche, Elisabetta e Stefania, una single, l’altra mamma, si ritrovano spesso a parlare delle loro vite; della famiglia, impegnativa; degli uomini, che alla fine non ci puoi contare più di tanto; delle serate, beata te che se sei stanca non devi preoccuparti di nessuno; del futuro, tu almeno hai una famiglia io non ho nessuno… In ogni caso della quotidianità, che poi, da qualsiasi parte la si guardi, rimane quella che è. PS: i nomi sono in ordine alfabetico…….

Leave a Reply