Saggio di fine anno, ci siamo!

albero-di-natale-come-sglierlo-per-salvaguardare-ambienteCerto, si sa, alla fine dell’anno, scolastico intendo, sono più stanche le mamme dei figli. Ma ormai, per fortuna, è partito il conto alla rovescia. Tutto in discesa, quindi, almeno sulla carta.
Perché anche gli ultimi appuntamenti comportano comunque esercizi di equilibrismo. Un esempio? Il saggio di fine anno, con corollario di cena successiva, per entrambi i figli. Quest’anno lei è in prima media, lui in terza, e nella loro scuola c’è il tradizionale “Saluto alle terze”: i grandi, che stanno per lasciare, sono omaggiati con proiezioni che affiancano le loro foto di oggi e di qualche anno fa. E i ragazzi delle altre classi suonano alcuni brani.
Tutto nella norma, sembra. Però lui negli ultimi giorni diceva di non voler andare, perché “sai che imbarazzo, alla fine, rivedermi da bambino, davanti a tutti”, lei brontolava dicendo che “mio fratello rovina sempre tutto, poi tu andrai alla sua cena e non alla mia”. Io, non avendo le doti di ubiquità di Padre Pio, farò come sempre avanti e indietro fra una festa e l’altra, senza riuscire ad assaggiare nulla, perché perderò il momento buono in entrambe le sedi. Ma ci proverò, come sempre, del resto.
Per fortuna ieri sembravano entrambi tranquilli, lui convinto a partecipare, lei in fase di ripasso dei brani da suonare con il flauto: ha ripetuto più e più volte le canzoni assegnate, poi, alla fine, si è fatta prendere la mano dal ripasso, o forse dalle condizioni del clima, e si è messa a suonare Adeste fideles. Beh, per fortuna, dopotutto, mi tengono allegra!

About Author

La Bella
La Bella

Stefania Romani, giornalista e storico dell’arte, segue da anni mostre e restauri per prestigiose testate e femminili. Con un occhio di riguardo per il turismo culturale e le destinazioni italiane. Scrive anche per un quotidiano on line. E ama le confidenze, le chiacchiere, il confronto, anche serrato, su tutto. Meglio ancora, di fronte a un bicchiere di vino. Perciò, perché non provare a farlo anche in rete?

Leave a Reply