Shopping terapia, a ognuna la sua cura

Lo shopping è un’ottima terapia per l’umore, ma bisogna farne buon uso. La Bella ci ha provato, sotto consiglio della Zitella. Con una differenza: la Zitella è costretta a pagare coi propri soldi, la Bella può spendere quelli del marito. E in questo caso la terapia funziona ancora di più!    

BellaQualche giorno fa sono entrata in crisi. Nulla di insormontabile, ma la bufera emotiva che ne è scaturita ha preoccupato seriamente anche la Zitella, che in una lunga telefonata, tra consolazione e rimprovero, mi ha consigliato una bella terapia: uscire e spendere i soldi di mio marito. Terapia che ho seguito alla lettera affidandomi alle sue dritte, seppur con un po’ di scetticismo. Mi sono detta: “Se funziona per la Zitella, potrebbe andare anche per me”. Ho cominciato con l’estetista: manicure e pedicure, con smalto di un colore brillante, che fa bene anche all’umore. Poi sono passata alla parrucchiera, per una bella tinta e un’acconciatura, pronta per la foto che accompagnerà la mia nuova rubrica. Non chiedetemi perché ho cominciato da me: forse perché vedermi diversa mi ha risollevato? In seconda battuta sono passata allo shopping vero e proprio: non un capriccio ma una borsetta di colore neutro, di quelle che “vanno bene con tutto”. Alla fine, non c’è dubbio, stavo meglio. Non ho esagerato, non ho fatto spese inutili: è chiaro, sono una neofita, ma è certo che la Zitella avesse ragione!

La Bella

ZitellaCerto, cara, un po’ di shopping non ha mai fatto male a nessuno, anzi, direi che è un’ottima terapia. Una terapia che moltiplica i suoi effetti se puoi spendere i soldi di qualcun altro, nel caso tuo marito. E questo è quello che manca alla Zitella: indubbio che spendere i soldi guadagnati col proprio lavoro dia una certa soddisfazione ma sono convinta che sia incommensurabilmente inferiore al piacere di spendere quelli di una marito assente e distratto. Trattasi di un piacere che io non conosco e che mi porta a spingere le mie amiche sposate a farlo. Voi maritate avete la terapia sotto gli occhi e non la usate! Un privilegio di cui non sapete fare uso, anzi, cara Bella, tu non sai farne uso, perché molte altre invece sì. E non le biasimo. E poi osa, osa e osa perché il piacere è proporzionale al superfluo. Spendere dal parrucchiere, se già ne hai oggettivamente bisogno, non è come spendere in una cosa che non ti serve e che in un altro momento non compreresti mai. Ci sono scarpe, cappelli, borsette uniche e particolari, (non quella beige che va con tutto!), accessori e bijoux.   Va bene, dài, il primo passo è fatto, ora passiamo alle lezione 2…

La zitella 

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply