Un orso gigante per Clara

IMG-20181109-WA0000Che la Bella fosse un po’ fuori lo sapevo da tempo, e del resto non avrei potuto non avere una socia un po’ fuori. E credo ve ne siate accorti tutti. Il fatto è che non finisce mai di sorprendermi con le sue idee adolescenziali, anzi no, infantili.

I suoi figli sono ormai più adulti di lei. Comunque il fatto è che domenica Clara sarà Cresimata e ovviamente la sottoscritta è invitata. Questo l’antefatto.

Questa mattina ricevo una foto, quella che vedete anche voi. Un orso di proporzioni umane. La Bella lo regala a sua figlia. Ma non c’era qualcosa di meglio? Tua figlia non è un marmocchio nella culla che deve trastullarsi col peluche, porca miseria. E’ una ragazzina simpatica, intelligente, spiritosa e solare.

Non voglio sapere cosa  sia passato nel cervello  della Bella quando ha comprato l’orso, E pensare che ieri eravamo insieme e non mi ha detto niente; ecco, appena l’ho lasciata è andata a prendere  l’enorme  peluche. E pare che abbia ricevuto l’applauso di due vecchiette per la strada.  Già perché la Bella non è un gigante e l’orso è più grande di lei.  Non oso immaginare la scena! Secondo me l’ha comprato per sé e finirà nel lettone tra lei e il marito. Che infatti si è limitato ad un’esclamazione (che non riporto) più che significativa.

Che dire? Dovrò compensare. Comunque il mio regalo per Clara sarà un pomeriggio insieme tra ragazze: un po’ di shopping, il cinema, forse una pizza, due chiacchiere. Un regalo da grande!

E sono certa che Clara si divertirà un sacco ( e anch’io). Quanto all’orso, lo terrò monitorato e vi dirò tra qualche settimana dove sarà finito. Scommettiamo?

 

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply