W il Buondì e W l’asteroide!

Buondi-Motta (460 x 350)Buondì Motta contro Mulino Bianco: la mamma schiacciata dall’asteroide contro la famiglia felice e impeccabile.

Cosa sarà più vero o verosimile? La prima, certo! Ecco perché la nuova pubblicità del Buondì piace ai bambini e non piace ai grandi! Francamente io la trovo ironica, simpatica e nient’affatto diseducativa: su questo fronte in tv c’è di molto peggio.

Io sono cresciuta col Buondì e quelli della mia generazione se la ricordano bene quella bella brioschiona, anche un po’ troppo asciutta, fatta proprio per essere inzuppata nel caffelatte. Con quello strato di glassa sopra che era sempre il primo ad essere aggredito dal morso!

Il Buondì è un po’ il prototipo di tutte le merendine, parliamoci chiaro….quindi è sempre stato, come dire … un po’ avanti. Con questa pubblicità dell’asteroide non si smentisce e del resto l’operazione di marketing è perfettamente riuscita: sono giorni che non si parla di altro, come se l’asteroide fosse più temibile della bomba coreana. La bambina chiede uno spuntino goloso e leggero, la mamma dice “che mi colpisca un asteroide se esiste” e voilà, eccola accontentata. Colpita. E affondata.

Ma cosa volete che sia? Dào ammettiamolo, almeno una volta nella vita l’abbiamo pensato tutti: una punizione per la mamma che non crede alle nostre parole…

Inutile indignarsi… Dopo la mamma, per par condicio, è già apparso negli spot anche il papà: stessa frase, stessa fine.

E si dice che il prossimo sarà il postino (almeno i nonni sono salvi!). Insomma, un po’ di ironia non guasta, anche nelle pubblicità, che, del resto offrono tante e tali cavolate e bugie che sono in molti a dover scomparire sotto un asteroide. Per esempio, io spiaccicherei volentieri quella che sta nell’ascensore e ha il problema di non farsela addosso, o quella che rende tutto luccicante con un tocco di mano, o l’attore fornaio che passa il tempo a far biscotti, o la famigliola stile Tarzan…beh, se l’asteroide arrivasse davvero non basterebbe a cancellare tutte le demenzialità che ci propinano ogni giorno!

Ma io voglio essere positiva e anche in questa ironica e divertente pubblicità di rottura coi cliché tradizionali voglio trarre un insegnamento. E sapete qual è? Crediamo di più ai bambini e ascoltiamoli. Ecco, vediamola così. E che un asteroide colpisca tutti quelli che non degnano di attenzione i propri figli! Quello sì che è un vero scandalo!

 

 

About Author

La Zitella
La Zitella

Elisabetta Colombo è una giornalista professionista con una lunga esperienza maturata su più fronti: ha collaborato con diversi femminili, con riviste di architettura e di economia, si occupa di arte e di viaggi. Lavora per un quotidiano, ma la curiosità la spinge sempre verso nuovi campi da esplorare. E quindi perché non un blog, dove raccontare, raccontarsi e aprirsi a inedite conversazioni?

Leave a Reply